Progettazione della casa: gli abbassamenti in cartongesso

abbassamenti-in-cartongesso



style="display:inline-block;width:728px;height:90px"
data-ad-client="ca-pub-2190826148863249"
data-ad-slot="6079568055">

Chi progetta abitazioni sempre di più spesso sta facendo ricorso alle controsoffittature per ridimensionare stanze dall’altezza elevata, nascondere impianti e imperfezioni del soffitto.

Il controsoffitto ha il vantaggio di isolare sia acusticamente che termicamente l’ambiente nel quale viene inserito. Questo isolamento è dovuto al materiale coibentante di cui è costituito, il cartongesso.
Il cartongesso presente nell’intercapedine cattura i rumori e riduce la dispersione di calore tra un piano e l’altro, assicurando in questo modo sia il silenzio che il calore di ogni ambiente.

Oggi noi di Costok vedremo come realizzare questi abbassamenti in cartongesso.

Come realizzare gli abbassamenti in cartongesso

lastre-di-cartongesso Le controsoffittature possono essere realizzate con materiali diversi, ma il sistema più utilizzato in assoluto è quello in cartongesso. Il motivo per cui si utilizza proprio questo materiale è perché è a secco, rapido e versatile.
Per la realizzazione di questi abbassamenti in cartongesso si utilizzano lastre di questo materiale, costituite da uno strato centrale di gesso racchiuso da superfici di cartone.
Sono semplici da tagliare a misura e si rifiniscono in maniera identica alla classica muratura.

Queste lastre sono di vario tipo e assolvono a compiti differenti:

  • lastre di gessofibra: preferite per una elevata resistenza meccanica e agli urti;
  • lastre in gesso: esse vengono arricchite da perlite e rinvestite con tessuto in fibra di vetro per un’elevata protezione al fuoco;
  • lastre in cemento: fibrorinforzato per controsoffitti ad altissime prestazioni di resistenza agli urti ed all’umidità;

Perché utilizzare il cartongesso?

Esistono diversi motivi per cui è preferibile utilizzare il cartongesso nella realizzazione di controsoffitti.

Il cartongesso è molto utilizzato nelle ristrutturazioni degli interni perchè sopperisce con praticità e funzionalità ai lati negativi di un materiale pesante e più laborioso da inserire, per esempio il mattone.
Dalle pareti attrezzate ai controsoffitti fino ai mobili, il cartongesso è spesso utilizzato per ridisegnare e dare carattere allo spazio dove viene impiegato, permettendo la realizzazione di soluzioni molto interessanti.

I controsoffitti in cartongesso sono molto utilizzati anche per aumentare la profondità di corridoi e passaggi, per definirne le linee geometriche sfruttando ombre e colori dettati dalle luci.

Allo stesso modo, queste soluzioni sono ideali per completare le cucine minimal o moderne, posizionati sopra isole e penisole. Nei bagni possono invece essere utilizzati per creare giochi di luce indiretta su docce spaziose o vasche idromassaggio importanti.

controsoffittatura-in-cartongesso-con-luci Gli abbassamenti in cartongesso permettono di nascondere agevolmente i fili elettrici, le tubature, gli impianti di riscaldamento o condizionamento, senza intervenire sui muri della casa, migliorando l’estetica e l’eleganza dell’ambiente.

Abbassamenti in cartongesso moderni

I controsoffitti in cartongesso in stile moderno possono risultare davvero sorprendenti per la loro resa estetica e sono sempre più utilizzati all’interno delle nostre abitazioni. Le ragioni alla base di questa scelta sono diverse.

Gli abbassamenti in cartongesso moderni possono servire ad assicurare un più elevato:

  • livello fonoassorbente;
  • livello fonoisolante;
  • livello termoisolante;
  • anti incendio;

Gli abbassamenti possono servire a nascondere determinati impianti al proprio interno, cioè nella più o meno ampia intercapedine che si viene a creare tra il soffitto originario e i controsoffitti moderni stessi.

Non è consigliabile eseguire queste modifiche all’abitazione se non si è esperti o abili nel lavorare il cartongesso, ma è opportuno affidarsi a degli esperti per completare la vostra abitazione con questa soluzione geniale!

© immagini:
pixabay.com
graphicstock.com
google.it

GUARDA ANCHE: