Consigli utili su come progettare una cucina

come-progettare-una-cucina

Se non sai come progettare una cucina vogliamo svelarti qualche consiglio utile da conoscere per organizzare lo spazio in maniera pratica e funzionale.

Esistono diverse regole che devono essere seguite quando si decide di progettare la cucina. Analizziamole nel dettaglio per capire meglio come progettare una cucina.

Progettazione cucine: regole da seguire

cucina-con-isola

Per organizzazione al meglio la propria cucina bisogna in primo luogo analizzare la pianta dell’ambiente. In questo modo potremo ottenere le indicazioni sulla posizione dell’impianto idrico ed elettrico. Inoltre, bisogna tener presente l’ampiezza degli spazi. Il piano di lavoro, la zona pranzo e anche l’area dedicata alla cottura devono essere posti in maniera da agevolare il passaggio.
Questi sono da considerare gli spazi più importanti della cucina, devono trovarsi vicini fra di loro senza però ostacolare il passaggio.

Esistono svariati modi di progettare una cucina, i più importanti sono:

  • Progettare una cucina ad angolo: in questo caso, è necessario che il lavello sia al centro della composizione e avere una penisola con angoli arrotondati;
  • Progettare una cucina a L: se vuoi sfruttare due pareti adiacenti su cui addossare le colonne dispensa da un lato e sia le basi che i pensili dall’altro lato.
    Questa tipologia consente di avere un percorso operativo razionale e di evitare disturbi nelle fasi di preparazione del cibo;
  • La composizione a U: essa è adatta sia a spazi grandi che a piccoli cucinini. In questo caso però bisogna considerare che quando l’ambiente è molto ristretto, non consente di operare nella cucina a più di una persona;


progettazione-cucine

Progettare la cucina: gli errori da non commettere

Come detto la cucina è probabilmente lo spazio all’interno della casa che viene più utilizzato.
In cucina si fa colazione al mattino, si pranza e si cena e nell’arco della giornata si preparano degli spuntini veloci.

Essendo uno degli ambienti della casa più frequentati e vissuti, la cucina è con molta probabilità il luogo che più di tutti gli altri ha bisogno di essere anche funzionale.



style="display:inline-block;width:728px;height:90px"
data-ad-client="ca-pub-2190826148863249"
data-ad-slot="3955112618">

Ecco i 3 errori più grossolani che non si dovrebbero commettere in fase di progettazione cucine:

  • Accesso alla cucina difficoltoso: i progettisti dicono che è fondamentale in cucina pianificare l’accesso libero e facilitato al lavello, frigorifero e gas. Questi essendo gli elementi più utilizzati devono avere all’interno dello spazio della cucina, un facile accesso.
    I lavelli devono essere installati nelle vicinanze dell’impianto idraulico e mai lontano da esso;
  • Avere una scarsa illuminazione: la cucina è la stanza in cui non ci si può permettere di avere una scarsa illuminazione principalmente per una questione di sicurezza quando si maneggiano stoviglie o elementi pericolosi e taglienti;
  • Scelta dell’isola sbagliata: l’isola è consigliata solo se la cucina misura 8 metri di profondità e di 12 metri di lunghezza, se così non fosse sarebbe opportuno non prendere l’isola in considerazione. Infatti, le misure dell’isola sono solitamente 4 metri di lunghezza e un po’ più di 2 metri di profondità.
    L’isola è un elemento bello e utilissimo, anche per l’organizzazione degli spazi, ma è necessario che non sia d’ostacolo allo spazio complessivo;


© Immagini: Pixabay
Pexels

GUARDA ANCHE: