Come scegliere le pitture moderne

pitture interni

Oggi in questo nuovo articolo di Costok parleremo di pitture moderne ovvero delle ultime idee per pitturare casa e vi forniremo alcuni consigli su come scegliere le pitture moderne più in voga negli ultimi anni.

Vedremo infatti nel proseguio dell’articolo come scegliere, senza rischiare di sbagliare, i colori per degli interni moderni.



style="display:inline-block;width:728px;height:90px"
data-ad-client="ca-pub-2190826148863249"
data-ad-slot="3955112618">

Guida alla scelta di pitture moderne

Le pareti decorate e variopinte ultimamente vanno molto di moda. Non è affatto semplice però scegliere i colori e le tonalità per interni moderni che si sposino bene sia con arredamento che con l’ambiente.
Non basta tinteggiare una parete con un colore forte o arricchirla con adesivi e stickers per dare un tocco di eleganza e raffinatezza alla casa.

Ci sono tutta una serie di elementi da valutare prima di impugnare il pennello:

  • la luce;
  • le dimensioni della stanza;
  • i complementi d’arredo;

Vediamo ora più nello specifico qualche suggerimento per non sbagliare:
Si può puntare sull’effetto marmorizzato o su quello spugnato, utilizzare materiali idrolavabili o ad effetto serico perlescente per illuminare meglio la casa; passando
attraverso una svariata gamma di colori.

Quando parliamo di interni moderni è bene optare per colori neutri o molto tenui, un bianco arricchito da qualche striscia di vernice più forte darà un tocco estetico migliore all’ambiente circostante.
I complementi d’arredo moderni sono lineari ed essenziali. Per cui le tonalità più idonee possono variare dal glicine al prugna, dal verde mela al grigio ghiaccio o il color tortora.

Anche l’avorio e il panna sono colori particolarmente adatti ad ambienti moderni, in più sono facili da abbinare.
Consigliati per ambienti piccoli o poco luminosi perchè danno la sensazione di allargare lo spazio e di creare luce.

La scelta delle vernici è fondamentale. Non tutti sanno, infatti, che i colori possono influenzare l’umore e lo stato d’animo.

Le tonalità consigliate per la zona notte sono il bianco in primis, ma anche il blu, il giallo e il rosso, sempre se utilizzati in modo equilibrato.
Un eccesso potrebbe avere un effetto irritante invece che conciliante.

Il giallo è sinonimo di gioia e felicità, mentre il blu è considerato un colore che rilassa e distende la mente.
Attenzione, però, ai colori pastello, il rosa confetto, l’azzurro, il verde.

pitture moderne

Pittura moderna per interni: vediamo alcune tecniche particolari

Prima di tutto dovete considerare lo stile dell’arredamento della vostra casa: una casa dallo stile classico, infatti, si abbina diversamente da una con uno stile rustico o moderno.
Importantissimo in questo senso è anche il colore dell’arredamento. Potete optare per soluzioni di imbiancatura moderna che contrasta il colore dei mobili o per una che si amalgama.

Entrambe le scelte possono portare a risultati davvero spettacolari se fatte con gusto.
Informatevi sulle tendenze del momento ma non dimenticate di seguire prima di tutto il vostro gusto personale, dato che sarete voi a vivere nella casa quotidianamente.
Potrebbe essere interessante ragionare anche sulla cromoterapia, ossia sull’effetto che i colori hanno sul vostro umore.

Ad esempio, una tinteggiatura con un colore pieno di energia come il rosso o l’arancione è più indicata per le zone giorno della casa come la cucina e il bagno, mentre un colore più rilassante sarebbe indicato per le stanze da letto.
Bisogna, poi, tenere conto anche dell’orientamento delle stanze in casa. Le stanze orientate a nord ricevono meno luce quindi è meglio tinteggiare le loro pareti con toni caldi e luminosi.

Le stanze orientate a sud, invece, andrebbero tinteggiate con coloi più freddi e neutri che non stancano lo sguardo quando ricevono la luce diretta del sole.
Infine, un soffitto molto alto può essere ridimensionato pitturandolo con un colore scuro e contrastando con pareti chiare. Per non opprimere un ambiente con un soffitto basso meglio stare su colori neutri come il bianco o avorio.

Con queste considerazioni a mente vediamo brevemente quali sono gli abbinamenti migliori per una tinteggiatura moderna della casa anche con tecniche particolari.

Dopo che avrete scelto il colore, la seconda domanda da porvi e quale tecnica di pittura utilizzare.
Anche qui le scelte sono pressoché infinite ma vediamo quelle usate più comunemente.
Per alcune vi consiglierei caldamente di rivolgervi ad un imbianchino o pittore edile professionista, per altre si può anche tentare la tinteggiatura fai da te divertendosi e risparmiando sui costi.

Queste sono le principali tecniche di pittura:


pittura bianca

Quanto costa pitturare casa

Ovviamente il prezzo al metro di una tinteggiatura di casa dipende sopratutto dal tipo di colore utilizzato (acrilico, ad acqua…) e dalla tecnica di pittura eseguita dal tinteggiatore.
In base a quali fattori si può calcolare un preventivo di un lavoro di tinteggiatura?

  • Presenza di oggetti che possono ostacolare i lavori o rendere difficile raggiungere alcune parti della superficie da tinteggiare;
  • Superficie totale da tinteggiare in mq;
  • Quantità di vernice necessaria (dipenderà sia dalla grandezza della superficie che dalla tecnica da applicare);
  • Strumenti accessori per svolgere il lavoro, come mascherine, pompe se si esegue l’imbiancatura a spruzzo, teloni di plastica per proteggere mobili o altri oggetti, nastro adesivo ecc;
  • Costo del lavoro del tinteggiatore o imbianchino che dipenderà soprattutto dalla sua bravura ed esperienza e dai prezzi di mercato;


Considerando tutti questi fattori, il prezzo medio al mq di un imbianchino a Milano varia da € 7,00 a €15,00. Una differenza che può diventare significativa su grandi superfici. Per questo motivo nello scegliere pitture moderne per la vostra casa vi consigliamo di prestare molta attenzione e di rivolgervi ad uno dei professionisti presenti sul nostro portale richiedendo un preventivo gratuito per imbianchini.

GUARDA ANCHE: