Perché scegliere le scale retrattili?

scale-retrattili



style="display:inline-block;width:728px;height:90px"
data-ad-client="ca-pub-2190826148863249"
data-ad-slot="3955112618">

Se nella tua abitazione disponi di un vano, di una mansarda o di un sottotetto e hai deciso di sfruttare al meglio questo spazio, la soluzione ideale è quella di installare una scala che occupi il minimo spazio possibile: stiamo parlando di una cosiddetta scala retrattile!
Questa tipologia, a differenza di quella a chiocciola, permette di usufruire anche di ambienti della casa poco utilizzati come, ad esempio, il sottotetto.

Le scale retrattili, solitamente, si inseriscono in un cassonetto che contiene la scala vera e propria al suo interno: questa, nel momento del bisogno, verrà utilizzata per raggiungere l’ambiente secondario.

Oggi in commercio è possibile trovare scale retrattili realizzate con diversi materiali:

  • Acciaio;
  • Alluminio;
  • Legno;


Per avere un elevato livello di sicurezza, i gradini di queste scale sono progettati con rialzi antiscivolo che garantiscono un peso massimo di 450 kg. A seconda delle tue esigenze e dei tuoi gusti le scale retrattili o a scomparsa possono essere di diverse tipologie. Scopri nella nostra guida il modello che fa per te e come montarla con il fai da te in pochi passaggi!

scala-per-soffitta

Varie tipologie di scale retrattili

Le scale retrattili permettono di risolvere i problemi di arredamento e di ingombro minimo nel rispetto delle esigenze economiche e il budget a disposizione. In base al funzionamento e all’uso che ne vuoi fare esistono diverse tipologie di scale retrattili:

  • A pantografo: l’apertura e la chiusura della botola avviene mediante un’asta. Solitamente realizzata in alluminio;
  • Pieghevole a pezzi: si tratta di una scala in legno pieghevole in tre o quattro segmenti;
  • A parete: si tratta di una scala con accesso verticale alla parete;
  • Manuali o automatiche: le scale retrattili manuali vengono aperte mediante un bastone laterale, mentre quelle automatiche si aprono mediante un telecomando.



Per una maggiore sicurezza può essere installato un corrimano di protezione e una botola omologata antincendio.

Come montare una scala retrattile con il fai da te

Prima dell’installazione di una scala retrattile fai da te ricordarsi innanzitutto di:

  • Misurare l’altezza tra il soffitto e il pavimento;
  • Consistenza della parete;
  • Il foro del soffitto deve avere le stesse misure della scala;
  • Lo spazio minimo per aprire la scala è di 150-170 cm.


scale-a-chiocciola

Uno dei metodi più utilizzati e veloci che permettono una corretta installazione della scala retrattile è il seguente:

  1. Dopo aver liberato la scala dall’imballo, con una corda o con supporti, infilare la scala nel foro;
  2. Inserire le quattro staffe sopra le barre filettate per bloccare la scala;
  3. Avvitare le quattro viti in dotazione per fissare la scala;
  4. Aprire la scala fino a terra e chiudere la serratura laterale;
  5. Per completare la stabilità posizionare il corrimano di fianco alla rampa avvitando le quattro viti presenti.


Può sembrarti un lavoro facilissimo e lo è se sei abile con il fai da te ed esperto nel montaggio. Per garantirti la totale sicurezza nell’installazione, ad esempio, di una scala retrattile in acciaio puoi richiedere un preventivo gratuito per infissi metallici ad uno dei professionisti registrati sul nostro portale.

© Immagini: Pixabay
Pexels

GUARDA ANCHE: