Microeolico, soluzione innovativa di risparmio

parco eolico

Negli ultimi anni si è sempre più affermata la soluzione dell’eolico. Forse non tutti però conoscono i meccanismi e i principi alla base del funzionamento di un generatore eolico e per quanto riguarda la trasformazione dell’energia cinetica del vento in energia elettrica.
Capire su quali principi si fonda questo tipo di energia può aiutarci a comprendere anche l’efficienza e il vantaggio di un generatore eolico (o anche solo microeolico) e di poter stimare quanta energia elettrica potremmo ricavare a determinate condizioni.

Microeolico: il vento è fondamentale

Per l’installazione di un generatore eolico o di un microeolico è imprescindibile considerare le caratteristiche del vento nella zona interessata in cui intendiamo installare tale impianto. Le zone che più si prestano all’installazione di questi sistemi sono prevalentemente quelle dell’Italia centro-meridionale poiché troviamo condizioni molto favorevoli. L’installazione è consigliata a chi inoltre vive in una zona ventosa che persiste ed è costante nel corso dell’anno.

microeolico



style="display:inline-block;width:728px;height:90px"
data-ad-client="ca-pub-2190826148863249"
data-ad-slot="3955112618">

Analizzare le condizioni ventose dell’area è dunque fondamentale proprio perché l’impianto microeolico sfrutta l’energia del vento e la trasforma in energia elettrica.

I tipi di impianto microeolico

In circolazione troviamo attualmente generatori di microeolico che arrivano a generare fino a 20kW di potenza. Questi possono essere sia ad asse orizzontale sia ad asse verticale. Il tipo di impianto è definito in ragione del collegamento o meno con la rete elettrica. A tal proposito sono infatti distinguibili in:

  • impianto microeolico in rete, in cui l’energia prodotta è valorizzata da meccanismi di scambio sul posto o tariffa onnicomprensiva;
  • impianto microeolico in isola, sono le utenze isolate dalla rete elettrica che traggono notevoli benefici dall’eolico specie se abbinate ad altre fonti rinnovabili;

L’installazione di un impianto microeolico

Il microeolico è ideale per zone ventose a carattere medio-basso, intorno a 5m/s circa. Valutare prima dell’installazione le condizioni di ventosità può essere fatto seguendo due percorsi:

  • il più conveniente è sicuramente la consultazione dell’Atlante eolico, disponibile online;
  • può risultare invece più costosa, e quindi non conveniente per impianti microeolici, la campagna anemometrica per la misurazione effettiva della ventosità della zona in questione;

Valutate le condizioni di vento della zona e rilevato che esse provvederanno al normale e buon svolgimento e funzionamento dell’impianto, si potrà procedere con l’installazione dello stesso.
La posizione in cui installare un generatore di microeolico dipende dalla presenza ravvicinata di altri edifici o utenze. La turbina di cui esso si compone produce in alcuni casi e in alcune condizioni un spiacevole (molte volte fastidioso) rumore.

Il rumore prodotto dalla turbina varia anche a seconda della potenza dell’impianto. Appare evidente dunque che un impianto di 1 kW non crea troppi fastidi o rumori, in quanto difficilmente l’inquinamento acustico prodotto dalla turbina supererà i rumori dell’ambiente.

turbina eolico
L’installazione delle pale sul tetto di casa è una soluzione che sicuramente riduce i costi di impianto e di trasporto dell’energia prodotta (si eviterebbero i costi per interramento e cablaggio dei fili elettrici). L’impianto microeolico può però generare fastidiose vibrazioni che ricadrebbero anche sull’edificio stesso oppure in caso di altri ostacoli naturali o della potenza dei venti si potrebbero generare fenomeni di turbolenza.

Il costo di un microeolico

L’investimento quando parliamo di microeolico può risultare inizialmente abbastanza oneroso. Se pensiamo ad un impianto completo dotato di inverter, quadri elettrici e tutti i diversi e indispensabili accessori correlati al suo buon funzionamento. Nel giro di pochi anni però, risparmiando grazie all’energia prodotta, l’investimento potrebbe essere immediatamente e pienamente recuperato.

Il costo dell’impianto è inversamente proporzionale alla potenza installata: ciò vale a dire che più kW decidiamo di installare come potenza del microeolico, minore risulterà il costo di impianto.
Si stima circa una spesa sui 4000-5000€ per impianti di microeolico inferiori ai 10kW di potenza. Mentre per quelli di 20kW, come visto, attualmente i più potenti in circolazione, il prezzo scende intorno ai 1500€.

Gli altri costi sono relativi agli interventi di manutenzione che avvengono nel corso dell’anno per verificare il corretto funzionamento e non arrivano in media a superare il 3-4% dell’investimento complessivo.

Il nostro portarle CostOk ti mette a disposizione le migliori aziende e i migliori professionisti del settore, cosa aspetti a richiedere immediatamente un preventivo? CostOk, più facile di quanto sembri!

Un esempio? se vivete in Friuli Venezia Giulia e intendete richiedere un preventivo gratuito in provincia di Udine basterà che vi registriate al nostro sito, seguiate la procedura e in pochi passaggi potrete richiedere una serie di preventivi gratuiti alle aziende e ai professionisti presenti sul nostro portale.

GUARDA ANCHE: