Verande esterne: la soluzione ideale per gli ambienti naturali

veranda-con-cucina-esterna



style="display:inline-block;width:728px;height:90px"
data-ad-client="ca-pub-2190826148863249"
data-ad-slot="6079568055">


Una veranda potrebbe essere una soluzione fantastica per sfruttare appieno uno spazio accessorio esterno come un balcone, un terrazzo o un giardino. Diversi possono essere i motivi per i quali si decide di realizzare una veranda:

  • Creare una zona d’ombra
  • Ripararsi dalle intemperie
  • Aumentare lo spazio abitativo

In essa sarà possibile riservare un angolo cottura, una zona lettura oppure sistemare e proteggere le proprie piante durante l’inverno. In particolare, le verande moderne, sono ideali per ospitare un arredo particolare o personalizzato al massimo in base ai propri gusti, con complementi d’arredo che possono spaziare dai più semplici ai più fantasiosi.

I materiali con le quali possiamo costruire delle verande moderne sono vari, in ragione sia del punto di vista prettamente estetico sia per l’aspetto meramente funzionale:

  • Verande in legno
  • Verande in vetro
  • Verande in pvc e alluminio

Per fare la scelta più giusta, abbiamo pensato di raccogliere i principali pro e contro di questi materiali.

veranda

Verande in legno

Il legno risulta essere il materiale naturale per eccellenza, non a caso le verande in legno sono le più utilizzate soprattutto se si tratta di chiudere ambienti naturali come giardini.

L’estetica del legno è sicuramente impareggiabile rispetto alle altre tipologie, soprattutto se la scelta ricade sul legno lamellare. Questo legno è, infatti, l’ideale per ambienti esterni essendo molto più resistente del normale, mantenendo un buono stato anche oltre i 10 anni.
Inoltre, grazie alla facilità di lavorazione del materiale legnoso, è possibile oggi ottenere soluzioni molto sofisticate ed esteticamente fantasiose, anche in tempi piuttosto brevi.
Il legno, infine, oltre a permettere di creare spazi chiusi affascinanti e suggestivi, consente di ripararsi in maniera efficiente sia dal freddo che dal caldo.

Di contro, va sottolineato che una veranda in legno può richiedere cure particolari ed essere più delicata rispetto ad altre tipologie di materiali. Ricordiamo soprattutto che:

  • Necessità di manutenzione periodica: il legno è soggetto ad usura, ecco perché ha bisogno di una manutenzione periodica di verniciatura;
  • È nemico dell’acqua: in quanto ci potrebbero essere infiltrazioni dell’acqua limitando la sua funzionalità.

Per una scelta intelligente ti consigliamo di combinare il legno con il vetro. Abbiamo fornito alcuni suggerimenti in questo nostro post sulle idee per verande moderne.

veranda-esterna

Verande in pvc e alluminio

Per una soluzione più economica e resistente nel tempo ti consigliamo di costruire verande in pvc ed alluminio. A differenza del legno, questi due materiali sono ideali per proteggersi dalle intemperie e presentano un’ottima resistenza alla corrosione.

Una peculiarità del pvc è sicuramente quella riguardante manutenzione, in quanto, sostanzialmente una veranda in pvc non richiede cure particolari e si pulisce semplicemente con acqua o in caso di sporco eccessivo con detergenti adatti.
Sia il pvc che l’alluminio presentano ampie scelte di colorazioni, per cui sarà possibile scegliere il colore più adatto all’ambiente che andremo a chiudere con la veranda in pvc o alluminio.

Un’idea per creare un’atmosfera più accogliente e con grande impatto visivo potrebbe essere una soluzione realizzata con chiusure trasparenti in pvc, resistenti sia al vento che alla pioggia.

Di contro, va detto, come nel caso dell’alluminio è possibile che si origini della condensa dovuta all’umidità creata dagli sbalzi di temperatura stagionali. Per evitare questo fenomeno:

  • Prevedi infissi ad alto isolamento termico
  • Associali al pvc


Se hai deciso di installare una veranda di questo tipo puoi richiedere un preventivo gratuito per infissi in pvc ad una delle aziende o ai professionisti presenti sul nostro portale ed attendere comodamente la loro proposta!

© immagini:
pixabay.com
graphicstock.com
google.it

GUARDA ANCHE: