Divano in pelle: caratteristiche e tipologie

divano in pelle

Il divano è uno dei pezzi d’arredo a cui non si rinuncia mai. Oltre al fattore estetico, in un divano imbottito conta molto la qualità perché è da questa che dipende la comodità. Al momento dell’acquisto di un divano in pelle bisogna valutare bene caratteristiche come:

  • solidità;
  • comfort;
  • funzionalità;
  • durata nel tempo;


Noi di Costok, con questo articolo, proveremo ad aiutarvi nella scelta migliore e vedremo quali sono le principali differenze tra divani in cuoio e divani di pelle.
Vi ricordiamo che già in passato abbiamo parlato di divani quando abbiamo descritto il modello realizzato da Ikea, uno dei più riusciti, ovvero il divano Ektorp.

divano-in-pelle



style="display:inline-block;width:728px;height:90px"
data-ad-client="ca-pub-2190826148863249"
data-ad-slot="3955112618">

Caratteristiche e tipologie dei divani in pelle

Molte persone non scelgono il divano in pelle poiché ritengono che sia freddo di inverno e troppo fastidioso in estate a causa del caldo. Questa credenza è data dal fatto che la pelle si adegua alla temperatura dell’ambiente e mantiene costante la temperatura di ciò che ci sta a contatto. Ovviamente questa è una delle caratteristiche di questo tipo di divano che deve piacere, altrimenti è meglio orientare la propria scelta verso un elegante cotone.

La pelle rientra nell’ambito dei materiali naturali ed è un sottoprodotto del settore delle carni bovine.
Non esistono allevamenti preposti solo per il pellame. Per questo motivo le pelli meno ‘trattate’ che giungono nel mercato possono presentare i segni di puntura di zanzara, piuttosto che cicatrici chiuse o aperte, rughe naturali o variazione di colore.
Tutte queste particolarità non sono assolutamente indice di scarsa qualità della pelle, anzi, più essa è naturale e migliore è il comfort che riesce a garantire riseptto ad una pelle molto trattata e rifinita in modo tale da non vedere difetti.

Ci sono tante varietà di pelli ed ognuna è ottenuta grazie ad un processo particolare.
Tra le tipologie di pelli per divani che si trovano in commercio troviamo:

  • Pelle scamosciata, una pelle resa vellutata e morbida attraverso una particolare azione abrasiva;
  • Pelle spaccata, è quella ottenuta con un solo strato di pelle;
  • Pelle stampata, con un disegno che viene ottenuto attraverso la goffratura;
  • Pelle spazzolata, abbiamo un fiore liscio e lucido uniformemente;
  • Pelle verniciata, in cui la superficie è lucida e sembra quasi a specchio. È ottenuta con l’applicazione di vernici o lacche apposite che la rendono colorate e con l’effetto sopra citato;


Manutenzione divano in pelle

Dalle osservazioni sulla natura stessa della pelle, possiamo facilmente intuire che un divano di pelle è un elemento vivo.
Esso con il tempo subirà delle lieti modifiche, dovute al vissuto stesso dell’arredo, per questo motivo é molto importante conoscere come effettuare una buona manutenzione del divano in pelle.

Nel posizionare il divano in pelle nella stanza non è consigliabile avvicinarlo troppo a fonti di calore, né a diretto contatto con la luce solare. Infatti in questo modo la pelle del divano si essiccherebbe troppo rovinandosi.

La manutenzione ordinaria, quella di tutti i giorni, può essere fatta con un normale panno umido. Per mantenere morbida la pelle utilizzate ogni tanto un apposito prodotto che le aziende produttrici di divani di qualità consegnano assieme al divano.
Questi kit solitamente sono composti da salviette già pronte all’uso, oppure, da singoli flaconi di soluzioni da stendere con un panno morbido.
I prodotti più efficaci per questo tipo di operazione si basano sulla formula 3 in 1, che consente, con un’unica applicazione, di detergere, idratare e proteggere la pelle del divano lasciando un invisibile film protettivo.

divani in pelle

Differenze tra divani in cuoio e divani di pelle

In questo ultimo paragrafo vogliamo descrivervi le principali differenze tra divani in cuoio e divani di pelle.

  • La ‘Vera Pelle’ è un prodotto pregiato e naturale, di origine animale, che deriva da un processo di lavorazione detto “conciatura”, che può essere realizzata con modalità e tecniche diverse.
    La pelle è morbida al tatto e ha un odore caratteristico e inconfondibile. La sua superficie è caratterizzata da venature e piccoli imperfezioni, più o meno visibili a seconda del tipo di conciatura.
    La vera pelle al contatto con la mano tende a scaldarsi, cosa impossibile con altre tipologie di pelle.
    Infine, col passare del tempo, la vera pelle cambierà leggermente toni e colori e l’uso frequente del divano o della poltrona donerà al pellame un raffinato tocco vintage, senza perdere la sua piacevolezza.
  • Il ‘cuoio’ è un tipo di materiale ottenuto a basso impatto ambientale, costituito da scarti di lavorazioni di pellame di origine bovina, ai quali vengono aggiunti altri materiali come il cotone e ed il poliestere.
    Esso è molto utilizzato nei rivestimenti di divani e poltrone ed è senz’altro una valida alternativa alla pelle vera, rispetto alla quale rappresenta una soluzione un po’ più economica.


A livello estetico non sempre si riesce a distinguere un rivestimento in pelle da uno in cuoio, quindi occorre stare molto attenti e cercare la certificazione del prodotto prima dell’acquisto.
In termini di prezzo è chiaro che un divano in pelle ha un valore superiore ad uno in cuoio, ma a definire il prezzo del divano sono anche altri elementi, come:

  • il design;
  • i piedini (legno, acciaio, abs);
  • l’imbottitura;
  • la densità della seduta e dello schienale;
  • le cuciture;
  • la manifattura (artigianale, industriale);


Infine, nella speranza che troviate utili questi nostri suggerimenti, vogliamo ricordarvi che sul nostro portale è possibile richiedere un preventivo gratuito per interior design.

© immagini:
pixabay.com
graphicstock.com
google.it

GUARDA ANCHE: