Guida alla scelta di ante per cucina

ante-cucina

Quando ci accingiamo a scegliere l’arredamento della nostra cucina, una decisione molto importante che determinerà l’estetica dell’intero ambiente riguarda la scelta delle ante per cucina. Una scelta da operare con gusto perché determinerà, come vedremo tra poco, gli arredi della vostra futura cucina.

Oltre al mero fattore estetico ci sono da considerare gli aspetti tecnici, legati ad esempio alla facilità di manutenzione e pulizia e alla loro resistenza e durata nel tempo. In particolare, gli aspetti tecnici vanno maggiormente considerati quando le ante per cucina sono poste vicino a lavastoviglie, lavello e forno perché maggiormente sollecitate da umidità e calore.

Sul mercato esistono diverse ante cucina realizzate in svariati materiali. Tra i più importanti e maggiormente utilizzati troviamo:

  • Laccato: si tratta di un materiale molto amato, in quanto permette di scegliere moltissime colorazioni. Inoltre, permettendo la finitura lucida, opaca o metallica, risulta essere un materiale resistente e facile da pulire;
  • Laminato: si tratta di un materiale molto resistente. Inoltre, una caratteristica molto importante del laminato è l’idrorepellenza. Il laminato si può trovare sul mercato ad un costo contenuto, in più propone molte scelte di texture simili al legno;
  • Legno: questo tipo di rivestimento resta tra i più amati e scelti dagli italiani. L’essenza legno dona calore e vitalità alla cucina, in più permette una scelta vasta di finiture;
  • Vetro: questa tipologia di ante per cucina è esteticamente apprezzata per l’effetto lucido, satinato o decorato che possiamo dargli. Queste finiture permettono anche una facile pulizia del vetro. Ricordiamoci che il vetro temperato se montato sul telaio frontale è meno pericoloso in caso di rottura;
  • Acciaio inox: l’acciaio ha un fascino irresistibile in cucina. Resistente ed inattaccabile dalle macchie costituisce un materiale molto igienico. Unica pecca dell’acciaio la sua sensibilità ai graffi. Sul mercato troviamo delle versioni molto particolari che richiamano lo stile vintage.


sportelli per cucina in muratura




Tipologie ante per cucina

Oltre alla diversità di materiali, possiamo trovare sul mercato diverse tipologie di ante cucina. Vediamole nel dettaglio:

  • L’anta più semplice che potremmo installare nella nostra cucina è sicuramente l’anta liscia. Si tratta di una tipologia ideale per chi ama l’ arredamento minimal;
  • Modello sicuramente diverso è l’anta a telaio. Questa anta è infatti incorniciata da un telaio lineare a sbalzo dello stesso materiale;
  • Un modello ancora diverso è l’anta a vetro con telaio metallico. In questo caso, il telaio è realizzato in metallo ed è possibile averlo sia abbastanza pronunciato che quasi invisibile.
    Questo telaio si può tranquillamente abbinare a vetri trasparenti, satinati, vetri armati o decorati;
  • Tipologia molto particolare e apprezzata è quella detta anta con maniglia integrata. In questo caso un’anta è spessa almeno 2 cm ed è quindi possibile ricavare una maniglia incassata al suo interno, elegante e molto funzionale;
  • Infine, un modello davvero particolare è l’anta con taglio inclinato. L’anta viene tagliata a 30° laddove deve essere afferrata per l’apertura, in orizzontale o in verticale;


Ante per cucina in muratura

Le ante per cucine in muratura si presentano prevalentemente con la bugna con fresatura rialzata a forma rettangolare. Di recente, sono state realizzate delle versioni particolari, fatte con bugne piatte con solo delle incisioni lineari o doghe.

ante per cucina

Le ante senza bugna o senza telaio sono difficili da trovare nelle cucine in muratura, così come in quelle classiche. Questo avviene perchè tecnicamente, anche se si potrebbe pensare il contrario, è più complesso realizzare un’anta in legno massello.
Il legno massello è un materiale composto da più aggregati di molecole suscettibili ai cambiamenti climatici.
Quindi esso tende a dilatarsi o restringersi, se pur di pochi decimi di millimetri. Di conseguenza, in un’anta cucina ben visibile, non è il massimo scegliere questa tipologia perchè potrebbe sembrare un difetto di lavorazione del legno.

Per evitare questo inconveniente i produttori di cucine in muratura tendono ad utilizzare ante col perimetro a telaio massello e la parte centrale detta bugna incastrata al suo interno, in modo tale che con questa tecnica gli eventuali movimenti del legno vengano limitati e non diventino visibili.

Le ante per cucina in muratura in legno massello che non hanno un telaio perimetrale posseggono una sorta di listelli trattenitori interni incrociati con la venatura della parte frontale. Questo per fermare il movimento delle particelle del legno.
Essendo comunque un tipo di anta maggiormente a rischio di eventuali deformazioni o spaccature del legno si tende a limitarne la produzione.

Sportelli per cucina in muratura

Gli sportelli per cucina in muratura sono telai su misura per rifinire con eleganza e con poca spesa la nostra cucina.
Questi sportelli su misura sono per molte persone sinonimo di oggetto prezioso e costoso, un lavoro che spesso viene rimandato per motivi economici.

Ci sono però diverse aziende che producono diversi modelli di sportelli per cucina in muratura a un costo davvero competitivo.
Esiste la possibilità di acquistare questi sportelli grezzi oppure laccati, sempre formati da diversi oggetti:

  • Maniglie;
  • Cerniere;
  • Binari scorrevoli;


Ovviamente i prezzi variano a seconda che si tratti di uno sportello grezzo rispetto ad uno sportello in multistrato di noce oppure con finitura laccata.

© immagini:
pixabay.com
graphicstock.com
google.it

GUARDA ANCHE: