Costruire, progettare e organizzare una cabina armadio

cabine-armadio




In quasi ogni abitazione moderna la cabina armadio rappresenta uno degli angoli della casa più apprezzati dalle donne. Essa probabilmente rappresenta la soluzione migliore per la perfetta gestione degli spazi della casa.

Soprattutto in tempi passati alla parola cabina armadio veniva associata l’idea di una casa di lusso. Oggi però non è assolutamente così, infatti non c’è bisogno di spazi enormi per ricavare nel proprio appartamento l’area necessaria per costruire una cabina armadio. La cosa più importante nella progettazione di una cabina armadio è che essa permetta in seguito di avere lo spazio utile e necessario per muoversi al suo interno.
Il luogo della casa più utilizzato per realizzare una cabina armadio è senza dubbio la camera da letto ma ovviamente qualora non fosse possibile un’ottima soluzione potrebbe essere rappresentata da una stanza confinante con essa.

Costruire una cabina armadio con il fai da te non è complicato: proviamo a darvi qualche consiglio nei prossimi paragrafi!

cabina-armadio

Come organizzare una cabina armadio

Sia che si tratti di una nuova costruzione sia nel caso si parli di ristrutturazione di un appartamento, una delle prime cose da verificare se si ha intenzione di realizzare una cabina armadio è l’effettiva fattibilità di essa. Quest’ultima dipende dallo spazio che si ha a disposizione.

Per creare la cabina occorre in primis trovare lo spazio disponibile da poter adibire ad armadio senza dover sacrificare nessuna parte della casa. In una casa molto grande una delle possibili soluzioni è rappresentata dall’impiego della stanza più piccola della casa da adibire esclusivamente ad armadio. Al contrario, quando lo spazio a disposizione è minimo, è possibile sfruttare l’intera parete di una camera per realizzare la vostra cabina armadio in fai da te.

La progettazione della cabina armadio oltre a tener conto dello spazio che si ha a disposizione deve considerare anche il suo allestimento. Esso può variare a seconda dei gusti e delle proprie esigenze, ad esempio si può sviluppare lungo una sola parete oppure adibire soltanto un angolo o una nicchia piuttosto che una stanza intera.
Per realizzare le pareti della cabina armadio i materiali da utilizzare possono essere molteplici. È possibile realizzare cabine armadio in muratura, in cartongesso o in vetro.
L’interno di una cabina armadio si può allestire in tantissimi modi: con strutture già combinate o dando libero sfogo alla propria fantasia attraverso il fai da te.

abiti

Realizzare la cabina armadio con il fai da te

La cabina armadio è in cima alla lista dei desideri quando si parla di casa al femminile. Si tratta di una soluzione che può essere realizzata facilmente con il fai da te.

Prima di costruire la cabina armadio con il fai da te è importante valutare, come suggerito nel paragrafo precedente, la fattibilità di questa soluzione nella propria abitazione. La cosa più importante, a nostro parere, è utilizzare uno spazio che non comprometta in seguito l’utilizzo dell’intera stanza.

Una volta scelto lo spazio più adatto è possibile adottare diverse soluzione per realizzare da soli la cabina armadio dei vostri desideri.

Potete utilizzare dei pannelli di cartongesso da attaccare al soffitto e al pavimento. Questi serviranno a delimitare lo spazio destinato alla cabina armadio.
La tecnica di costruzione è la stessa utilizzata per ogni struttura da realizzare in cartongesso. Questa tecnica prevede l’utilizzo di una struttura portante realizzata con profili metallici di zinco, riproducendo quello che sarà lo scheletro della futura struttura da realizzare.
Dopo completato il lavoro di assemblaggio della cabina armadio si deve provvedere a stuccare le giunture tra i vari pannelli utilizzando del nastro adesivo plastificato, che dopo l’applicazione, va ricoperto di stucco e lasciato asciugare per circa 2 ore. Trascorso questo lasso di tempo bisogna intervenire con della carta abrasiva per equiparare lo stucco utilizzato per riempire le fughe al livello dei pannelli di cartongesso.
I pannelli vanno fissati con delle viti per legno o ferro. Concluso il lavoro di posa non resta che rifinirla usando carta da pareti o tinteggiandola.

Ad ogni modo, le soluzioni più estreme per evitare lavori di muratura o installazioni di cartongesso, valide soprattutto per chi non è pratico con il fai da te, è dividere gli ambienti scelti semplicemente con una tenda pesante, certamente più facile da montare, o installando delle grandi porte a soffietto.

© immagini:
pixabay.com
graphicstock.com
google.it

GUARDA ANCHE: