Costruire una piscina da soli

villa con piscina

Diciamoci la verità avere una piscina nel proprio giardino è il sogno di tutti! La piscina rappresenta sicuramente l’ideale di relax e benessere a cui tutti aspiriamo. Ovviamente, non tutti possono realizzare questo sogno, ma se il vostro giardino è molto ampio una piscina è quello che ci vuole per completare l’opera.

Avere una piscina fuori terra rimovibile sia essa gonfiabile o in PVC richiede il minimo sforzo, basta infatti solo un terreno ben livellato sul quale poggiare la struttura. Questa soluzione è quella preferita da chi non ha esperienza nel settore.

Creare una piscina interrata, invece, è più complesso. Il rischio è quello che venga giù la struttura o peggio ancora che si possano arrecare danni all’intera proprietà.

Realizzare una piscina fai da te è un’impresa difficile quasi impossibile e il nostro consiglio è quello di affidarsi ad esperti nel settore come quelli che trovi sul nostro sito. Se sei interessato puoi gratuitamente richiedere un preventivo per costruzione piscine.

Ad ogni modo, anche se è un’operazione estremamente difficile proveremo comunque a spiegarti come costruire una piscina. L’operazione di costruzione si sviluppa in due fasi distinte che adesso analizzeremo in dettaglio.

Preparazione del terreno per costruire una piscina

Quando si è in fase di progettazione di una piscina interrata la primissima cosa da fare è scegliere la posizione dove dovrà poi essere installata la piscina.

Solitamente la piscina dovrà essere esposta al sole e riparata dal vento e il terreno dove si dovrà effettuare lo scavo dovrà essere pianeggiante e non in pendenza.

Al momento dello scavo dovete tener conto dello spazio necessario alla realizzazione della struttura perimetrale della piscina. Lo scavo dovrà essere più lungo di almeno un metro rispetto alle dimensioni della piscina.

Lo spazio in più servirà per l’allestimento dei muri di sostegno. Lo scavo della piscina deve tener conto anche della soletta di base che dovrà avere uno spessore di almeno 12 – 15 cm.

Dopo la realizzazione dello scavo sarà necessario compattare il terreno di fondo e provvedere a realizzare una soletta in cemento armato perfettamente liscia e livellata.

Una volta completata la parte relativa allo scavo, si potrà procedere con le seguenti operazioni per concludere la preparazione del terreno:

  • I muri di sostegno costituiranno le pareti laterali della piscina;
  • I muri laterali, così come la soletta, dovranno essere in cemento armato;
  • Per realizzare i muretti di sostegno l’ideale sarebbe utilizzare le pietre cave da costruzione dalle dimensioni di 24 cm;
  • Per una buona stabilità le pietre del muretto dovranno essere posate in maniera alternata e armati con acciaio da costruzione;
  • Le pietre cave dovranno essere riempite con calcestruzzo magro di cemento;
  • Una volta terminato lo scavo, non vi resterà che montare i profili di base. Il profilo di base che andrà collocato sul fondo dello scavo, dovrà combaciare perfettamente con il perimetro.

 

Il montaggio della lamiera di una piscina interrata

Il grosso del lavoro da fare per costruire una piscina è già stato realizzato. Infatti, dopo aver installato la base, non resta da fare altro che poggiare la lamiera arrotolata lungo il perimetro dello scavo. La lamiera prevede delle sedi precise per lo skimmer e la bocchetta di immissione.

Quando si va ad installare la lamiera bisogna assicurarsi che questi elementi siano rivolti verso l’alto perché dovranno trovarsi sulla parte superiore della lamiera.

Una volta congiunte le due estremità della lamiera sfruttando il profilo a incastro del kit di costruzione, il lavoro per realizzare la piscina interrata è terminato.

Dopo l’installazione della piscina bisogna eseguire la posa del rivestimento, riempire la piscina ed eseguire il riempimento della parte esterna dello scavo.  Il nostro consiglio è quello di utilizzare calcestruzzo magro di cemento dallo spessore di 20 cm per l’esecuzione del riempimento.

piscina interrata

Quali permessi occorrono per costruire una piscina?

Prima di pensare a come costruire una piscina è giusto informarsi per capire quali permessi occorrono per poterlo fare. Con l’ausilio di un tecnico, o comunque presso l’Ufficio Tecnico del proprio Comune, è bene verificare se nella zona interessata ci siano limitazioni rivolte alla realizzazione di piscine interrate.

Un preventivo per il rilascio del permesso di costruire è obbligatorio per la costruzione di una piscina interrata. Questo perché la realizzazione rientra tra i cosiddetti “interventi edilizi di nuova costruzione”.

Per realizzare una piscina interrata potrebbe servire un geologo. Il motivo è dovuto al fatto che per costruire la piscina è necessario intervenire sulla morfologia del terreno, quindi è opportuno informarsi se l’area di costruzione è gravata del vincolo idrogeologico.

Ultimo fattore da considerare, ma non meno importante, è quello relativo alle acque utilizzate nella piscina. L’acqua di ogni piscina interrata essendo trattata con cloro non può essere mai scaricata al suolo, ma deve obbligatoriamente convogliare nella fognatura nera. Addirittura, in alcuni comuni queste acque sono classificate come industriali e, quindi, occorrerà un’autorizzazione allo scarico in fogna.