Porte in legno: realizzarla da soli è possibile

porta-e-finestra-di-legno




Le porte sono gli elementi fondamentali che ci consentono di chiudere due ambienti limitrofi della nostra casa collegati tra loro e possono rappresentare, come qualsiasi altro elemento dell’arredo, un complemento fondamentale per donare un certo stile all’abitazione.

porte-di-legno

Come già ampiamente detto, il legno duro e pregiato, nonché naturale che riesce a conferire agli interni delle abitazioni una bellezza unica e confortevole. Negli ultimi anni è perciò diventato il prodotto più utilizzato per realizzare porte e serramenti nelle proprie abitazioni.
Sicuramente vi starete chiedendo perché non scegliere altri materiali che rispetto al legno sono più economici e facili da lavorare? La risposta è alquanto semplice: il legno è innanzitutto una risorsa riciclabile e facile da smaltire, inoltre, è un ottimo isolante capace di regolare efficientemente l’umidità all’interno degli ambienti.
Quindi, la scelta delle porte in legno rappresenta la soluzione ideale e giusta per l’arredo di una casa, sia dal punto di vista estetico sia per la sua efficienza e resistenza nel tempo a graffi ed urti.

Nei prossimi paragrafi di questo breve approfondimento vi presenteremo le principali tipologie di porte per interni e vi spiegheremo come costruire una porta in legno da soli.

Tipologie di porte in legno

A seconda dello spazio a disposizione e del sistema di apertura e chiusura, esistono vari tipi di porte interne:

  • A battente: sono le porte tradizionali, con due o più ante e che si aprono semplicemente spingendole o tirandole;
  • Scorrevoli: in tal caso si risparmia spazio e il loro montaggio può avvenire sia internamente che esternamente al muro.
    Le porte scorrevoli interne sono anche dette “a scomparsa” perché di fatto scompaiono all’interno del muro una volta che vengono aperte. In tal caso occorre abbattere una parte del muro e quando si aprono l’anta rientra all’interno del controtelaio.
    Le porte scorrevoli esterne sono quelle che in cui le ante scorrono su binari all’esterno della parete le cosiddette a raso muro. Quindi, è possibile procedere alla loro installazione senza particolari lavori murari. Per saperne di più sulle porte scorrevoli puoi leggere questo nostro articolo del blog.
  • A libro: sono porte che una volta aperte si sovrappongono nel muro, come una fisarmonica, in tal modo vi è un ingombro minimo dell’anta.


porta-in-legno

Come costruire una porta di legno con il fai da te

Come promesso, in questa guida, vogliamo mostrarvi il metodo più veloce e pratico per costruire una porta in legno con il fai da te. Innanzitutto, procuratevi i materiali necessari:

  • Una sega;
  • Metro rigido;
  • Trapano con punte per legno;
  • Viti e cacciaviti;
  • Listelli in legno;
  • Maniglia;
  • Cerniere
  • Guarnizioni.


Il procedimento da seguire per realizzare una porta in legno col fai da te è il seguente:

  • Misurare la larghezza dell’apertura della porta utilizzando il metro. Inoltre, ricordatevi che l’apertura deve essere di poco più larga delle dimensioni della porta;
  • Per costruire il telaio della porta, tagliare i listelli di legno con una sega, assemblarli tra di loro con dei chiodi;
  • Mettere le cerniere ad un lato del pannello;
  • Realizzare dei fori con il trapano sulla parte superiore, inferiore e centrale del pannello;
  • Avvitare le cerniere;
  • Per la maniglia, praticare un foro e avvitarla.


Se vuoi affidare il lavoro a persone esperte puoi richiedere un preventivo gratuito per infissi in legno ad uno dei professionisti registrati sul nostro portale!

© immagini:
pixabay.com
graphicstock.com
google.it

GUARDA ANCHE: