Scegliere il pavimento in cemento per interni

pavimentazione-di-cemento

Una novità che negli ultimi anni ha colpito non soltanto noi di CostOk, ma non sarà di certo sfuggita nemmeno ai tanti dei nostri lettori, è l’ampio utilizzo che si sta facendo del pavimento in cemento per interni.
Questa novità è stata in parte già affrontata in uno dei recenti post che abbiamo pubblicato sul microtopping. E siccome ha riscosso un notevole successo di lettori, abbiamo deciso di dedicare più spazio all’argomento, cercando di capire a cosa è dovuto il successo di questi pavimenti continui, quindi quali sono le caratteristiche principali e i costi per realizzarli oggi in Italia.

Rivoluzionato l’uso del cemento

Saprete meglio di noi che un tempo il cemento veniva utilizzato per pavimentare solamente alcune aree specifiche. Parliamo in effetti per lo più di aree industriali.
Queste aree richiedevano alcune particolari condizioni che solo il cemento riusciva a soddisfare. Parliamo in primis della resistenza agli urti, ai carichi, all’usura. Ma non dimentichiamoci che risulta essere anche un materiale economico rispetto ad altri, di facile pulizia e che non richiede manutenzione. Condizioni queste che hanno da sempre favorito il grande utilizzo del cemento per la paviemntazione di aree industriali o di lavoro.

Ma la veste grigia, dura e quasi scadente che caratterizzava il cemento è stata completamente rivalutata negli ultimi anni, fino a portarlo addirittura a diventare uno dei materiali da rivestimento più scelto ed apprezzato. Come si è giunti a questa rivoluzione? Proviamo a spiegarvelo noi di CostOk magazine!

pavimento-in-cemento-levigato




Le nuove tendenze e stravaganze degli interior design moderni hanno fatto si che si sperimentassero nuovi utilizzi di alcuni materiali edilizi. Si sono così avute in pochi anni delle rivoluzionari soluzioni di rivestimento, originali e caratteristiche. Tra questi materiali rientra anche il cemento ed il suo utilizzo per la realizzazione di pavimenti interni anche domestici è da inquadrare secondo questa chiave evolutiva.

Chiariamo fin dal principio che i pavimenti in cemento possono distinguersi in:

  • pavimenti per interni in cemento;
  • pavimenti in cemento per esterni;


Di questi ultimi non ci occuperemo nel corso dell’articolo che segue. Ci basta solo dire che molte delle caratteristiche che vedremo per i primi, valgono come è ovvio che sia anche per i pavimenti da esterno in cemento. Inoltre va detto che questi necessitano rispetto ai primi di una finitura specifica per permettere una maggiore resistenza all’usura, dovuta in questi casi anche dagli agenti atmosferici, da sostanze chimiche, etc.

Ma questa veste di esclusivo rivestimento o pavimento industriale (specie da esterno) è stata rivoluzionata dalle sperimentazioni recenti ed il suo rivoluzionario utilizzo come pavimento moderno da interni ha sconvolto gli stili canonici di un tempo, riuscendo per altro a creare un giusto mix di classico, rustico e moderno che crea abbinamenti molto apprezzati dai progettisti per interni.

Seppur in Italia si faccia ancora fatica a scegliere un pavimento in cemento per gli ambienti interni, le rivoluzioni sono giunte anche nel nostro paese e molte persone stanno già scegliendo di sfruttare i vantaggi del cemento che tra poco vedremo nel dettaglio.

I vantaggi dei pavimenti in cemento

Tra i pavimenti interni moderni si è affermato l’utilizzo del cemento come materiale da rivestimento. I motivi sono da ricercare e trovare non soltanto nelle sperimentazioni e nelle stravaganza dei moderni progettisti di interni, ma proprio per i numerosi e significativi vantaggi che essi offrono:

  • la facilità di posa;
  • la particolare resistenza agli urti, all’usura e al capestio dona al cemento una durata particolare;
  • se trattato è impermeabile;
  • il costo non è eccessivo;
  • non richiede manutenzioni straordinarie ed è facile da pulire;


La posa seppur facile e veloce se non effettuata correttamente può causare problemi funzionali ed estetici. Se si verificano infatti problemi di posa o di un trattamento non adeguato, il pavimento in cemento comincia a sbriciolarsi o produrre polvere e può diventare un’esperienza spiacevole per chi ha scelto di realizzarlo nella propria casa.

Se avete intenzione di realizzare un pavimento in cemento per la vostra casa, rivolgete quindi ad un professionista o ad un’impresa specializzata. Sul nostro portale avete la possibilità di richiedere un preventivo gratuito per posa pavimenti continui ed entrare in contatto con le aziende della vostra provincia che realizzano questi tipi di pavimento.

Gli svantaggi riguardano per lo più i pavimenti in cemento per esterni e comunque gli inconvenienti che possono verificarsi sono da attribuire alla qualità del calcestruzzo o alla finitura e posa finale errata. Particolarmente quando si utilizza all’esterno, non è raro che si sgretoli o spacchi per gli sbalzi termici e l’effetto gelo/disgelo.

Per ovviare a questi problemi come detto occorre un trattamento del cemento specifico. Vediamoli allora meglio andando a spiegare quali sono i tipi di pavimento in cemento che possiamo realizzare in casa.

Tipologie di pavimenti in cemento

I pavimenti in cemento a seconda della destinazione d’uso che se ne farà si presentano in diverse tipologie. Allo stesso modo come appena anticipato, questi richiederanno un particolare trattamento o finitura per l’ambiente e la tipologia di utilizzo a cui saranno destinati.

Tra i pavimenti per interni in cemento troviamo:

  • Pavimento cemento spatolato : la finitura di questo pavimento si presenta lucida o satinata e dona al pavimento non solo le caratteristiche di resistenza tipiche del cemento, ma anche una certa bellezza estetica finale. Grazie alla tecnica dello spatolato si ottengono così pavimenti personalizzabili al 100% secondo i propri gusti, ottenendo l’effetto marmo ad esempio o altri tipi di effetti.

    Molto utilizzati sono anche i pavimenti in cemento verniciato. Ciò fa si che il cemento si impermeabilizzi e sia di più facile pulizia e non produca polvere.

    Per ottenere un pavimento di cemento di colore particolare si utilizza talvolta la tecnica dell’acidificazione. Consiste nell’ottenere una particolare colorazione data dalla reazione chimica tra acidi e cemento. Questa tecnica non la si utilizza solo per la colorazione, ma anche per migliorare la resistenza all’usura, la capacità di assorbire macchie, etc. il tutto grazie all’aggiunta di particolari additivi nella miscela acida.

  • pavimenti in cemento vetrificato : grazie alla finitura realizzata con una resina trasparente di composizione mista (alluminio, bronzo ed altri materiali) questo pavimento si presenta lucidissimo e trasparente riflettendo il classico effetto vetro.
  • Pavimento levigato : questa tipologia di pavimento in cemento la si ottiene con l’utilizzo di levigatrici che rendono lucido e liscio il cemento. In questo modo diventa più facile da pulire e migliora la durabilità e la resistenza al calpestio.


Quanto costa un pavimento in cemento per interni?

lavoratore-posa-cemento-per-pavimento

Premettiamo subito una cosa molto importante. Seppur economicamente vantaggioso rispetto ad altre tipologie di pavimentazioni, il cemento richiede la classica gettata effettuata con macchinari o attrezzature incombranti e difficili da trasportare.
Con ciò vogliamo dire che se non si tratta di locali di almeno 150 mq probabilmente non è molto intelligente scegliere questa soluzione per i vostri interni. Inoltre anche l’altezza è importante: capirete come già diventi tutto più difficoltoso dal secondo piano in poi.

Ad ogni modo il prezzo medio dei pavimenti in cemento varia dai 60,00 – 65,00 € al mq. Se si tratta però di grandi superfici, come detto 150-200 mq potremmo ridurre il prezzo fino ad un 10-15% rispetto al normale. Per le tecniche particolari che abbiamo accennato sopra (vedi lo spatolato a mano) il prezzo può salire di qualche euro al mq.

Comunque sia il nostro consiglio rimane quello di affidarsi a dei professionisti del settore per evitare spiacevoli inconvenienti ed essere sicuri del risultato finale. Ricordatevi, la qualità del cemento, la posa e la finitura faranno si che il risultato finale sia di grande effetto ed abbia tutti i vantaggi di cui si è parlato in questo approfondimento.

© immagini:
pixabay.com
google.it

GUARDA ANCHE: