Pavimenti in Ardesia per uno stile ottocentesco

pavimentazione in ardesia

La cucina è sicuramente il luogo della casa in cui conviene scegliere un tipo di pavimento molto resistente in quanto è la zona dell’abitazione più frequentata. Nella cucina, infatti, è più facile che ci siano graffi, abrasioni e macchie di grasso difficili da togliere. Per tali motivi è consigliabile scegliere un pavimento realizzato con materiali resistenti, duraturi, che non assorbano grassi. Sicuramente il pavimento più adatto in cucina è quello in ardesia.

L’Ardesia, detta anche pietra di lavagna, è una roccia sedimentaria che viene estratta principalmente nell’entroterra ligure. Una volta estratta, la pietra tende a schiarirsi fino a diventare di colore grigio chiaro. Questo materiale è utilizzato per realizzare lavagne e piani di tavolo da biliardo, per delimitare le proprietà terriere e anche per costruire mensole e stipiti delle porte. Peculiare, poi, è l’utilizzo dell’Ardesia per rivestire le pavimentazioni all’interno delle abitazioni.

I pavimenti in Ardesia, per la loro sobrietà cromatica e le sue venature, sono sempre più utilizzati in ambienti interni con stile rustico e moderno. In questo articolo andremo a spiegare nel dettaglio le tipologie di pavimentazione in Ardesia e i motivi che possono spingere le persone a scegliere questi pavimenti piuttosto che altri.

Tipologie di pavimenti in Ardesia

I pavimenti in Ardesia a seconda della finitura scelta si distinguono in tre tipologie:

  • Spacco naturale: le lastre sono grezze e riproducono l’effetto naturale della pietra. Questa finitura è perfetta sia per ambienti rustici che moderni;
  • Laccata: l’Ardesia viene lavorata al fine di ottenere una superficie piana e lucida;
  • Spazzolata: è una finitura che si ottiene utilizzando delle spazzole in acciaio che rendono il pavimento ruvido al tatto. Questo tipo di finitura è molto utile poichè, facendo emergere le parti del pavimento più ruvide, lo rende antiscivolo.

Inoltre, i pavimenti in Ardesia hanno diverse colorazioni a seconda dell’origine di provenienza. Se l’Ardesia proviene dall’Italia ha una colorazione grigio chiaro o nera. Se, invece, l’Ardesia proviene dal Brasile può essere verde, bordeaux, grigio, nera e/o multicolor. L’Ardesia brasiliana ha un notevole impatto estetico soprattutto grazie all’ampia gamma di colori tra cui scegliere. L’Ardesia ligure si differenzia da quella brasiliana non solo per la colorazione ma anche per il luogo dalla quale viene estratta, infatti, la prima viene presa dalle galleria, la seconda dalle cave aperte.

Perché scegliere i pavimenti in Ardesia

I pavimenti in Ardesia sono molto apprezzati soprattutto per la loro impermeabilità. Un pavimento impermeabile è utile per prevenire l’umidità e protegge la pavimentazione delle infiltrazioni d’acqua. Grazie a questa sua caratteristica, i pavimenti in Ardesia sono adatti sia per rivestire gli interni che gli esterni.

I pavimenti in Ardesia sono anche molto resistenti e compatti. Per tale motivo questo tipo di materiale è perfetto nella cucina in quanto resiste a graffi ed abrasioni. Inoltre, l’ardesia è un materiale antiscivolo particolarmente adatto in ambienti dove sono presenti bambini ma anche per esterni i quali devono resistere alle intemperie, alla pioggia e al sole.
Anche se questi pavimenti non subiscono variazioni cromatiche nel tempo e sono molto facili da pulire. Inoltre, i pavimenti in ardesia di aspetto ottocentesco sono molto eleganti e si adattano a qualsiasi stile anche quello moderno.

Come pulire le piastrelle in Ardesia

Le piastrelle in Ardesia sono molto facili da pulire e non assorbono liquidi come acqua, vino, caffè ed olio. Per la pulizia ordinaria del pavimento in Ardesia è consigliato utilizzare una normale scopa piuttosto che un’aspirapolvere in quanto, quest’ultima, potrebbe lasciare graffi sul pavimento.

Per lavare il pavimento bisogna utilizzare un sapone neutro soprattutto se si ha un tipo di pavimentazione con finitura lucida. Dopo aver comprato il sapone neutro, bisogna diluirlo in acqua ed immergerci uno straccio. Successivamente, dopo aver effettuato il lavaggio di tutta la pavimentazione, bisognerà aspettare che il pavimento si asciughi e poi risciacquare il tutto con acqua fredda.
Sebbene i pavimenti in Ardesia siano molto resistente è sconsigliato utilizzare acidi o candeggina in quanto potrebbero macchiare il pavimento. Per un risultato ottimale potreste pensare di applicare la cera o utilizzare una lucidatrice professionale.