Guida sulla scelta dei pavimenti in resina per il bagno

primo piano dei pavimenti in resina bagno

Un’importante rivoluzione nel settore edilizio è data dalla diffusione dei pavimenti in resina. I pavimenti in resina riescono a coniugare la resistenza nel tempo, l’estetica contemporanea e la praticità. La resina è la scelta più appropriata per chi vuole dare quel tocco in più alla propria casa, per chi ha voglia di cambiamento ma ha a disposizione un budget limitato. Parliamo di veri e propri pavimenti tecnologici, realizzati in microcemento che si contraddistinguono per la loro semplicità di applicazione e manutenzione.

Cosa sono i pavimenti in resina?

La resina è un materiale composto da leganti sintetici e inerti speciali che viene utilizzata sia per la pavimentazione interna che per quella esterna. L’edilizia moderna si sta aprendo sempre di più alla resina per pavimenti in quanto si tratta di un materiale economico e resistente ma che, soprattutto, permette al cliente di avere un risultato personalizzato scegliendo la finitura e il colore.

Il punto di forza di questi nuovi pavimenti è sicuramente la praticità poiché grazie al loro spessore ridotto, vengono posati sulla vecchia pavimentazione senza ricorrere a tecniche di muratura. I pavimenti in resina stanno riscontrando un grande successo all’interno del mercato anche grazie alla loro flessibilità di adattarsi alle richieste e ai gusti del cliente. Infatti, quest’ultimo, può decidere il colore e la finitura per dare quel tocco di moderno alla propria abitazione.

Questi pavimenti sono la soluzione migliore per il bagno perchè non hanno nessuna fuga e, di conseguenza, dimezzano la presenza di sporcizia, batteri e muffa. La superficie ha una buona resistenza chimica, meccanica e all’abrasione. I pavimenti in resina per bagni possono avere superficie trasparente, bianca, nera o colorata, perfettamente lucida e brillante. L’effetto finale lucido e vetroso di un pavimento in resina darà al bagno quell’aspetto di pulito impeccabile.

Vantaggi di un pavimento in resina per il bagno

I pavimenti in resina si stanno diffondendo sempre di più perché le loro caratteristiche riportano vantaggi imperdibili. Non sono solo pratici e semplici da pulire, ma sono anche semplici da restaurare. Qualora fossero presenti delle imperfezioni causate dal tempo è possibile ripristinare il pavimento mediante la carteggiatura e l’applicazione di una nuova resina. La resina non genera crepe durante l’assestamento, ed è resistente agli acidi e ai grassi oltre ad essere idrorepellenti. Inoltre, per quei pavimenti dotati di un sistema di riscaldamento la resina è fortemente consigliata in quanto favorisce il passaggio del calore. Ma, il vantaggio che forse rende la resina un materiale così apprezzato è il suo essere unico e irripetibile. Questa è una caratteristica particolarmente amata perché dà ai clienti la possibilità di avere nelle loro abitazioni un pezzo unico.

Che tipo di pavimento in resina scegliere per il bagno?

Come già affermato in precedenza la resina può essere la scelta migliore per il bagno, sia per le caratteristiche tecniche, sia per il risultato finale che nessun altro materiale darà.

Con la resina sono tanti gli effetti che si possono ottenere ma probabilmente quello “classico” è l’effetto spatolato, realizzato con resine ecologiche all’acqua e applicata con una lavorazione un po’ più lunga che darà un effetto minimalista, da ornare con elementi di arredo dai colori neutri.

Se il pavimento deve essere il vero e proprio fulcro del nostro design, si deve scegliere il pavimento in resina nuvolato. Questi effetti vengono realizzati applicando una base di un colore e aggiungendo, successivamente, una seconda mano di un colore differente (generalmente in contrasto con il primo).

Se ti piace osare e vuoi far emergere il tuo spirito eclettico ciò che fa per te è il pavimento in resina in 3D. Questi pavimenti ti danno la possibilità di poggiare i piedi su immagini tridimensionali che andranno a creare la sensazione di perderti in incredibili scenari naturali. Questi pavimenti hanno la capacità di creare una vera e propria illusione ottica. Per il bagno questo effetto è forse la scelta più gettonata.

Per ottenere un perfetto pavimento in resina in 3D:

  • Il pavimento 3D può essere posato su un nuovo massetto o anche sul vecchio pavimento;
  • Per avere una superficie liscia bisogna fare attenzione alla posa della velatura;
  • Posizionare la stampa accuratamente sulla base che si è creata che farà da supporto.