Guida per scegliere la pittura per camera da letto

guida pitture camera da letto

La camera da letto non è semplicemente il luogo dove ci corichiamo, è il cuore stesso della nostra casa, il suo nucleo più nascosto e personale.
Si tratta della stanza che custodisce la nostra intimità, vera e propria estensione del nostro mondo interiore.
Dare un’impronta personale alle pareti della camera da letto non è assolutamente un gioco da ragazzi, anzi: per ottenere l’effetto desiderato, oltre alla capacità di abbinare le sfumature cromatiche di mobili e accessori a quelli delle pareti, servono le idee giuste per colori e decorazioni.

Per questo motivo, i nostri esperti CostOk, vogliono aiutarti nella scelta della pittura per camera da letto.
Ricordati che, sul nostro portale, è possibile richiedere un preventivo gratuito per imbianchini se non vorrai cimentarti nel fai da te.

camera-da-letto-grigia



style="display:inline-block;width:728px;height:90px"
data-ad-client="ca-pub-2190826148863249"
data-ad-slot="3955112618">

Quali colori scegliere per le pitture camere da letto?

Come detto, la camera da letto, è la stanza più privata della casa, cioè quella dove si trascorrono i momenti più intimi ed è quindi, per natura, l’ambiente ideale per sbizzarrirsi un po’ di più con colori e accessori.

Attenzione a non esagerare: osare sì, ma senza eccessi per non rischiare di dipingere la camera in modo troppo carnevalesco.

Da tenere presente che la camera da letto, è la stanza deputata al riposo quotidiano e alle ore di sonno: meglio evitare, quindi, i colori troppo accesi che rischiano, invece di favorire il rilassamento, di stimolare nervosismo e inquietudine. Via libera invece a:

  • tutti i colori più chiari;
  • alle sfumature dei grigi e dei marroni;
  • dal grigio al nocciola;
  • dal cioccolato al tortora;


Consigli per tinteggiare la camera da letto

Tinteggiare la camera da letto è una cosa che richiede la massima attenzione perchè bisogna individuare i colori giusti valutando le caratteristiche della stanza stessa, ad esempio:

  • l’esposizione cardinale;
  • la tipologia di pavimento;
  • l’arredamento della stanza;
  • la metratura dell’ambiente;


Le tendenze del momento hanno una discreta importanza, anche se non dovrebbero essere condizionanti: seguire la moda va bene, però gli altri fattori appena elencati meritano maggior importanza.
L’esposizione a sud, è sinonimo di grande luminosità e dunque, in tal caso, si possono prendere in considerazione tonalità più fredde e scure. Se il locale, viceversa, è esposto a nord, i colori scuri sono da evitare perché lo renderebbero ancora più buio e poco arioso.
Stesso discorso riguarda la metratura: se la stanza è piccola bisogna prediligere colori chiari e naturali come il bianco, l’avorio, il beige, il panna; se la stanza è grande si ha una maggiore libertà e ci si può orientare verso il grigio scuro, il blu o addirittura il nero.

Molto in voga, anche per la camera da letto, è il color tortora, raffinato e di grande impatto.
La tinteggiatura della camera da letto non può prescindere dal tipo di pavimento. Consideriamo ad esempio il parquet: se è scuro, meglio scegliere per le pareti colori vivaci ma non troppo accesi e brillanti; se è chiaro, ben vengano tonalità altrettanto chiare per creare un effetto di ampliamento degli spazi.
Non dimenticate che i colori caldi come il giallo, il rosso, l’arancione e tutte le gamme intermedie di rosa e aranciati sono attivi e positivi: i primi tre, sarebbero da evitare perché sono stimolanti e dunque potrebbero influire negativamente sulla qualità del sonno. Il rosa, rappresenta invece una buona scelta per la camera da letto, soprattutto nella sua tonalità di rosa antico, più delicato e rilassante.
I colori freddi come l’azzurro, il blu, l’indaco, il verde sono invece calmanti. Il blu e il verde acceso, però, tendono a rimpicciolire lo spazio, perciò potrebbero non rivelarsi adatti alle camere piccole. L’azzurro, il verde e l’indaco sono invece promossi.

camera-da-letto-minimal

I colori secondo il Feng Shui

Il Feng Shui è un’antica arte orientale proveniente dalla Cina e riguardante l’architettura che, per la progettazione delle case, prende in considerazione gli aspetti della psiche e diversi altri fattori. Tra questi, analizza anche i colori, in modo tale che questi possano garantire felicità, salute e pace.

Per creare un ambiente che dia benessere, occorre prestare attenzione ai colori che andranno scelti con cura, in quanto parte fondamentale per l’equilibrio di una casa.
Ad esempio, il verde è uno dei colori adatti alla camera da letto perché favorisce il relax e garantisce un buon sonno. Il blu puro può causare malinconia ma, se amalgamato o alternato ad altre tonalità, può andare bene. Da evitare, il giallo perché dona energia e non è adatto alle zone dedicate al riposo ed anche il rosso va evitato in questa parte della casa, perché energico e opprimente.

Se seguirete i consigli del nostro esperto potrete scegliere in maniera ideale la pittura per camera da letto e decidere se realizzare la tinteggiatura delle pareti da soli o affidarvi, come consigliato ad inizio post, ad un professionista o azienda presente sul nostro sito.

© Immagini: Pixabay
Pexels

GUARDA ANCHE: