Revisione caldaia: vediamo quando farla

tecnico caldaia

Puntuali ogni anno con l’arrivo della stagione invernale è bene assicurarci che il funzionamento della nostra caldaia sia ottimale in primis per poterci garantire di trascorrere un inverno caldo e inoltre per non essere soggetti a delle sanzioni pecuniarie. Fare la revisione caldaia è inoltre di aiuto anche per le nostre tasche: cosa che forse non sapevi è che una caldaia con un impianto a regola infatti inquina e soprattutto consuma di meno, facendoci così avere un notevole risparmio sui consumi!

Revisione caldaia: regolamento DPR n.74 del 2013

La cura dell’impianto di riscaldamento e quindi la revisione caldaia diventa fondamentale: per prima cosa occorre verificare presso il Comune o la Provincia quali sono le scadenze previste dal regolamento. Dall’aprile 2013 è in vigore come regolamento il DPR numero 74 in materia di controlli sull’efficienza energetica (che sono diversi da quelli per sicurezza) dei sistemi di climatizzazione (caldaie e condizionatori) dal quale si evince che:

  • gli impianti domestici (superiori ai 10Kw e inferiori a 100Kw) a combustione liquida o solida vanno controllati ogni due anni;
  • gli impianti domestici (superiori ai 10Kw e inferiori a 100Kw) regolati a gas metano o GPL sono da controllare ogni quattro anni;

Bisogna tener conto che a tali regole generali sono possibili delle eccezioni, come nel caso in cui:

  • nelle Regioni e Province Autonome non ci sia diverso regolamento in materia e dunque siano diversi gli intervalli di tempo entro i quali sono obbligatorie le operazioni di manutenzione e revisione caldaia;
  • il produttore del nostro apparecchio o l’installatore ci indichino una frequenza ridotta dei controlli sull’apparecchio;

Inoltre dallo stesso regolamento si può leggere che tali operazioni vanno eseguite da ditte abilitate rispettando dunque le prescrizioni e la periodicità di cui sopra. Praticamente se vogliamo conoscere tra quanto tempo occorre fare la revisione caldaia al nostro apparecchio non ci resta che ispezionare quest’ultimo oppure leggere le istruzioni d’uso rilasciateci dalla ditta che ha installato la caldaia di casa nostra: in esso saranno indicati infatti la periodicità del controllo caldaia in base alla tipologia di impianto e alla sua potenza.

Revisione caldaia domestica: cosa bisogna sapere

In merito alla nostra caldaia domestica, riguardo la revisione caldaia dobbiamo sapere alcune cose: se viviamo in un Comune con oltre 40mila abitanti possiamo recarci allo Sportello Energia di quest’ultimo o in alternativa in Provincia e verificare la frequenza degli interventi – compresa la manutenzione e revisione caldaia, eventuali bolli che attestino l’intervento fatto sull’impianto, eventuali comunicazioni al Comune sulla manutenzione.

Il rispetto delle scadenze relative alla manutenzione è importante per non farci incorrere in sanzioni pecuniarie. Sono i singoli Comuni a decidere i controlli a campione da fare: nel momento in cui si presentano degli ispettori dovremmo mostrare loro il libretto di caldaia e le fatture con l’avvenuta manutenzione.




caldaia casa

Revisione caldaia: quanto costa la manutenzione?

Il costo della manutenzione della caldaia varia in ragione della ditta a cui decidiamo di affidarci e a seconda della Regione in cui viviamo. L’importo è solitamente compreso tra 50 € e 75 € e in ogni caso non si dovrebbe superare mai i 100€ (che vengono superati nel caso in cui avviene anche la verifica delle emissioni).
La caldaia come ben saprai comporta anche altre spese di cui dobbiamo tenerne conto: il primo costo è dovuto sicuramente alla prima accensione, al collaudo dell’impianto installato e anche al primo controllo dei fumi (spesso va detto che alcuni di questi sono già inclusi nel prezzo di acquisto sostenuto, ciò dipende sempre dalla ditta presso la quale abbiamo deciso di acquistare e farci installare l’impianto).

caldaia gas
Altri costi possono ad esempio riguardare le estensioni di garanzia e gli interventi di assistenza programmata: anche in questo caso, questi prezzi variano sempre a seconda della ditta a cui decidiamo di affidarci, oltre ad un canone annuo variabile che si aggira intorno ai 100€. Le caldaie comunque non dovrebbero mostrare grossi problemi almeno nei loro primi 5 anni di vita, ma è sempre bene operare una revisione caldaia e assicurarsi del corretto funzionamento del nostro impianto.

Puoi affidarti comodamente ad una delle ditte presenti sul nostro portale, valutare i loro preventivi e scegliere l’offerta migliore per le tue esigenze comodamente da casa tua!

Un esempio? se vivete in Friuli Venezia Giulia e intendete richiedere un preventivo gratuito in provincia di Gorizia basterà che vi registriate al nostro sito, seguiate la procedura e in pochi passaggi potrete richiedere una serie di preventivi gratuiti alle aziende e ai professionisti presenti sul nostro portale.

GUARDA ANCHE: